RECITARE LA VITTIMA

Per esorcizzare la sua paura della morte, Valja svolge un lavoro insolito: recita la parte della vittima – da qui il titolo del testo – nelle ricostruzioni della scena dei delitti allestite dalla polizia in una non precisata cittadina russa. Ma Valja nutre anche sentimenti da novello Amleto, odia infatti la madre e lo zio (con cui la madre ha una relazione), che ritiene responsabili dell’avvelenamento e della morte del padre. La squadra che cura la messa in scena dei vari delitti è formata da un capitano annoiato, dalla sua bella aiutante dedita alle riprese con la telecamera e da un giovane sergente. Spinto in parte dalla meschinità degli assassini di cui è in qualche modo protagonista e approfittando delle conoscenze acquisite nel corso delle sue “morti” quotidiane, Valja escogita e porta a compimento la sua personale vendetta. 

I Fratelli Oleg e Vladimir Presnjakov Nascono l’uno nel 1969 l’altro nel 1974 a Ekaterinburg, nella Siberia Centrale e risultano tra i più popolari autori russi.Hanno scritto diversi testi teatrali insieme, fra cui Europa-Asia (2000), Spiriti prigionieri (2002) e Terrorismo (2002) che entra nella triade dei migliori testi premiati da uno dei concorsi indetti dal Ministero della Cultura e dal Teatro d’Arte di Mosca; Terrorismo viene portato in scena da Kirill Serebrennikov nello stesso Teatro d’Arte e al Royal Court nel 2003 da Ramin Grey. Tra i testi più singolari dei giovanissimi fratelli Presnjakov vi è senza dubbio Recitare la vittima (2002), rappresentato e diretto numerose volte da registi di fama: nel 2003 sempre da Serebrennikov al Teatro d’Arte di Mosca, da Igor’ Konjaev al Baltinskij Dom di Pietroburgo e da Richard Wilson al Festival di Edimburgo (2003). Nel 2005 il regista lituano Oskaras Korsunovas propone il testo in forma di work in progress durante il Sirenos – International Vilnius Theatre Festival. Più recente è la messinscena sempre di Korsunovas a Torino nel marzo 2006, in occasione della X edizione del Premio Europa per il Teatro.Altri testi apprezzati e rappresentati sono: Resurrezione. Super (2004), rappresentato da Jurij Butusov al Teatro Studio di Oleg Tabakov, Bad Bed Stories (2003) e Pub (2005), andate in scena al Teatro Praktika di Mosca nel 2006.  

One Response to “RECITARE LA VITTIMA dei Fratelli Presnjakov”


  1. […]  20.30 > RECITARE LA VITTIMA dei Fratelli Presnjakov traduzione di Roberta Arcelloniregia di Francesca Staaschcon Celeste Brancato, Gianantonio Martinoni, Cristina Pellegrino, Alessandro Ricecik, Paolo Summaria […]


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: