ATTENZIONE

12 febbraio 2007

Attenzione! Su questo sito troverai articoli aggiornati al 20 gennaio 2007

ArsTuaVitaMea si è trasferita su un nuovo server per poter offrire nuovi e migliori servizi.

All’indirizzo www.arstuavitamea.com potrai trovare tutti i nuovi articoli e molte altre funzionalità come gli appuntamenti, i sondaggi, la NewsLetter dove registrarti per avere tutte le novità sulla tua posta elettronica.

L’agenzia artistica è all’indirizzo www.arstuavitamea.com/agenzia. Qui direttori artistici e organizzatori potranno trovare proposte di spettacoli

Annunci

20.000 !!!!!

20 novembre 2006

10mila lire10mila lireNonostante non si parli di “Richard Stallman e dell’immensa visione che quest’uomo ha avuto (nome che farebbe impaurire qualsiasi pilota d’aereo). Nonostante non si sia mai parlato di TV SAT – “High School Musical” su Disney Channel. Nonostante mai ci siamo curati dei nuovi cellulari come il Nokia N73. Nonostante questi termini ci continuino a sembrare astrusi: Driver Ati + XGL + Beryl su Ubuntu Edgy.

Nonostante me, 20.000 persone hanno visitato questo sito.

hai provato l’Agenda?

25 ottobre 2006

agendaArsTuaVitaMea si arricchisce di una nuova funzionalità: l’Agenda di ArsTuaVitaMea.

Vai sul link http://www.airset.com/Public/Calendars.jsp?id=5941 e mettilo nei tuoi preferiti. Potrai vedere tutti gli appuntamenti in Italia di cui abbiamo parlato su ATVM, sempre aggiornati.

Se trovi degli errori o vuoi comunicare degli eventi scrivi a arstuavitamea@gmail.com

peppe lanzetta

È Peppe Lanzetta con Giugno Picasso (Feltrinelli) il vincitore del premio «Domenico Rea» 2006, assegnato ieri sera ad Ischia, al Jolly hotel. La giuria tecnica – presieduta presieduta da Mauro Giancaspro, e composta da Rosetta Fidora Ruiz, Nunzia Sena, Massimo Lojacono e Felice Piemontese – aveva indicato la cinquina dei finalisti della quale facevano parte, con Lanzetta, anche Antonella Cilento con L’amore quello vero (Guanda), Marco Franzoso con Tu non sai cos’è l’amore (Marsilio), Enrico Job con Il cavallo a dondolo (Frassinelli) e Aurelio Picca con Via Volta della morte (Rizzoli). La manifestazione (tra gli ospiti d’onore Carlo Dessy) era stata anticipata dall’incontro dei finalisti con i duecento lettori della giuria popolare e dal concorso riservato ai giovani, 92 studenti delle scuole medie di Ischia, Procida e Napoli, appuntamento tra i più coinvolgenti della kermesse organizzata da Davide D’Ambra che, va ricordato, è stata pure animata da un interessante dibattito su «Le due città» con Angelo Cannavacciuolo, Generoso Picone, Filippo La Porta e Domenico Seminerio che, dopo essere stato prescelto quale vincitore del «Rea» nel 2005, con Senza re né regno (Sellerio), ha ottenuto una raffica di successi anche all’estero. Gli altri riconoscimenti sono stati assegnati, per la saggistica, a Tullio De Mauro, con il volume Parole di giorni lontani; a Luciano Scala, direttore generale per i Beni librari e gli Istituti culturali, al quale è andato il premio del Comune di Ischia. Premio speciale allo scienziato Massimo Capaccioli, che ha contribuito alla costruzione del telescopio più potente del mondo, all’attrice Annie Pempinello il premio per i talenti emergenti. Targa d’argento, poi, all’enologo Andrea D’Ambra, coautore del volume Storia del vino d’Ischia, nell’ambito della sezione «Incontro tra imprenditoria e cultura».

___________________________________________________