ATTENZIONE

12 febbraio 2007

Attenzione! Su questo sito troverai articoli aggiornati al 20 gennaio 2007

ArsTuaVitaMea si è trasferita su un nuovo server per poter offrire nuovi e migliori servizi.

All’indirizzo www.arstuavitamea.com potrai trovare tutti i nuovi articoli e molte altre funzionalità come gli appuntamenti, i sondaggi, la NewsLetter dove registrarti per avere tutte le novità sulla tua posta elettronica.

L’agenzia artistica è all’indirizzo www.arstuavitamea.com/agenzia. Qui direttori artistici e organizzatori potranno trovare proposte di spettacoli

odori di Gianni De MartinoLunedì 11 dicembre 2006 ore 19.00
al Centro sociale Arcibellezza
via Bellezza 16A, Milano (P.ta Romana)
nell’ambito della rassegna Biocinema

Gianni De Martino

presenta

“Odori”

Edizioni Apogeo

verrà proiettato il film sperimentale
Bardo Thodol

di Alessandro W. Mavilio (Giappone-Italia, durata 10 minuti)

in collaborazione con:
taoist movies ArsTuaVitaMea

Interverrà Claudio Risé

< BARDO THODOL (IL LIBRO TIBETANO DEI MORTI) di Alessandro W. Mavilio.
Un raro esempio di filmato (sperimentale) raffigurante l’ultimo giorno di “viaggio” dell’anima di un defunto nell’esistenza intermedia detta “bardo”. Durante il transito da una vita all’altra le anime disincarnate si nutrirebbero di odori fantasmi di terra, di città, di cibo o di offerte d’incenso – un po’ allo stesso modo in cui- come l’Autore riferisce in “Odori” – sarebbe un profumo ad attirare gli spermatozoi verso l’ovulo.
>

MAGGIORI INFORMAZIONI:

www.giannidemartino.it

www.taoistmovies.com

luchino viscontiVISCONTI E LA FRANCIA
Giovedì 30 novembre AL GRENOBLE

ore 15.00
Apertura della Mostra “Visconti e la Francia”
 In collaborazione con la BIFI della Cinematheque di Parigi

 a seguire:
 Proiezione del film di J. Renoirpartie de campagne
 Une partie de campagne (1936)

 Proiezione del documentario
 Il conte rosso (2006, “La storia siamo noi”)
 di Maite Carpio e Daniele Cini
ore 17.00
 Seminario sul tema “Visconti in Francia”.
Intervengono:
 Danièle Rousselier (direttrice Institute Francaise Grenoble di Napoli),
 Augusto Sainati (Università di Napoli “S. O.Benincasa”),
 Emmanuel Leclercq  (Università di Parigi I)
 Dominique Gendrault (saggista),
 Ugo Vuoso (direttore Fond. La Colombaia di L.Visconti).

20.000 !!!!!

20 novembre 2006

10mila lire10mila lireNonostante non si parli di “Richard Stallman e dell’immensa visione che quest’uomo ha avuto (nome che farebbe impaurire qualsiasi pilota d’aereo). Nonostante non si sia mai parlato di TV SAT – “High School Musical” su Disney Channel. Nonostante mai ci siamo curati dei nuovi cellulari come il Nokia N73. Nonostante questi termini ci continuino a sembrare astrusi: Driver Ati + XGL + Beryl su Ubuntu Edgy.

Nonostante me, 20.000 persone hanno visitato questo sito.

http://www.taoistmovies.com/text.asp?TID=50

ogni tanto fa bene pensare in quale acqua sono immersi i pesci…

hai provato l’Agenda?

25 ottobre 2006

agendaArsTuaVitaMea si arricchisce di una nuova funzionalità: l’Agenda di ArsTuaVitaMea.

Vai sul link http://www.airset.com/Public/Calendars.jsp?id=5941 e mettilo nei tuoi preferiti. Potrai vedere tutti gli appuntamenti in Italia di cui abbiamo parlato su ATVM, sempre aggiornati.

Se trovi degli errori o vuoi comunicare degli eventi scrivi a arstuavitamea@gmail.com

Il LANA apre la nuova stagione con la personale di Stefano De Luigi, «Pornoland».

pornoland di stefano de luigiPresentazione venerdì 27 ottobre 2006 alle ore 19:00 allo studio LA.NA. in piazza Enrico de Nicola 46 all’interno dell’ antico Lanificio adiacente Porta Capuana, interverranno Renata Ferri, photo editor di Io Donna, settimanale del CdS;  Valeria Parrella, scrittrice; Chiara Dino, giornalista. Proiezione del cortometraggio Back porno di Luca D’Ascanio. La mostra resterà aperta al pubblico dal 27 ottobre al 20 novembre dalle 11:00 alle 19:00 tutti i giorni escluso la domenica

Stefano De Luigi ha viaggiato dagli Stati Uniti a Milano, da Budapest al Giappone, frequentando i set dei film pornografici. Ha fotografato, in vari continenti, luoghi e persone impiegate in una delle più grandi industrie contemporanee e ne ha riportato, a sorpresa, un’opera narrativamente e formalmente raffinata. Il viaggio di De Luigi riesce a cogliere gli aspetti mai univoci e le situazioni varie e impensate di questa realtà ingombrante, senza farsene bruciare o snaturare. Ci mostra quello che è lavoro duro, che è mercato e merce uguale; quello che è vita di tutti e tutte e quello che sono destini unici. Dall’onirico al tenero, dal realistico al documentario, tutte le immagini sono esteticamente saturate. L’eleganza formale crea e protegge la levità necessaria per intuire e pensare un fenomeno tanto emblematico e vasto della nostra attualità.

La mostra resterà aperta al pubblico dal 27 ottobre al 20 novembre dalle 11:00 alle 19:00 tutti i giorni escluso la domenica