ATTENZIONE

12 febbraio 2007

Attenzione! Su questo sito troverai articoli aggiornati al 20 gennaio 2007

ArsTuaVitaMea si è trasferita su un nuovo server per poter offrire nuovi e migliori servizi.

All’indirizzo www.arstuavitamea.com potrai trovare tutti i nuovi articoli e molte altre funzionalità come gli appuntamenti, i sondaggi, la NewsLetter dove registrarti per avere tutte le novità sulla tua posta elettronica.

L’agenzia artistica è all’indirizzo www.arstuavitamea.com/agenzia. Qui direttori artistici e organizzatori potranno trovare proposte di spettacoli

Annunci

Si aprono le votazioni per il Libro dell’anno di Fahrenheit.

Fahrenheit

Per la seconda volta dopo l’anno scorso, che ha visto la vittoria di Ascanio Celestini, Fahrenheit premiera` il libro preferito dagli ascoltatori: venerdi` 2 febbraio alla libreria Feltrinelli di Piazza Colonna- Galleria Alberto Sordi, una cerimonia pubblica alla quale siete tutti invitati, una festa e un’occasione in piu` per parlare di libri in una puntata speciale di Fahrenheit.
Potete scegliere tra i titoli di questo elenco, che raccoglie i vincitori del libro del mese scelti dagli ascoltatori e esposti di volta in volta in tutte le librerie Feltrinelli, e i nostri favoriti, i libri che piu` abbiamo amato tra quelli presentati nel corso del 2006.

Votate scrivendo una mail a fahre@rai.it con il titolo del libro.

Ala Al Aswani, Palazzo Yacoubian, Feltrinelli
Bruno Arpaia, Il passato davanti a noi, Guanda
Simona Baldanzi, Figlia di una vestaglia blu, Fazi
Silvia Ballestra, La seconda Dora, Rizzoli
John Banville, Il mare, Guanda
Remo Bassini, Lo scommettitore, Fernandel
Javier Cercas, La velocita` della luce, Guanda
Gabriele Dadati, Sorvegliato dai fantasmi, Pequod
Amanda Davis, Mi chiedo quando ti manchero` ,Terre di Mezzo
Gasparo De Caro, L’ ascensore per il pincio, Quodlibet
Angelo Ferracuti, Le risorse umane, Feltrinelli
Rina Frank, Ogni casa ha bisogno di un balcone, Cairo
Marco Franzoso, Tu non sai cos’e` l’amor , Marsilio
Maggie Gee, Il diluvio, Edizioni Spartaco
Pietro Grossi, Pugni, Sellerio
Kazuo Ishiguro, Non lasciarmi, Einaudi
Raffaele La Capria, L’ amorosa inchiesta, Mondadori
Cormac Mc Carthy, Non e` un paese per vecchi, Einaudi
Michela Murgia, Il mondo deve sapere, Isbn
Irene Nemirovsky, David Golder, Adelphi
Salvatore Niffoi, La vedova scalza, Adelphi
Ottiero Ottieri, I divini mondani, Guanda
Laura Pariani, Patagonia blues, Effigie
Antonio Pascale, S’e` fatta ora, Minimum Fax
David Peace, GB 84, Tropea
Roberto Saviano, Gomorra, Mondadori
Meir Shalev, La casa delle grandi donne, Frassinelli
Walter Siti, Troppi paradisi, Einaudi
Giordano Tedoldi, Io odio John Updike, Fazi
Hamid Ziarati, Salam, maman, Einaudi

Vai sul sito di Fahrenheit

Usate i commenti di ArsTuaVitaMea per segnalare le vostre preferenze!

 

teatro valdocaPaesaggio con fratello rotto
Teatro Valdoca

Recensione di Anita Miotto

articolo spostato qui

filippo timidal 23 al 28 gennaio 2007

Anamorfismo o arte della fuga

laboratorio a cura di Filippo Timi

“Anamorfismo o arte della fuga: il lavoro verterà alla creazione di un personaggio; il femminile e il maschile.
Creare il personaggio prevede la ricerca dell’attore sul corpo, sulla voce, sul testo, sull’ironia, sullo scheletro emotivo. Solo uno studio approfondito su se stessi come autori-mezzo di espressione può dare una coscienza per creare un personaggio e non solo interpretarlo. Scoprire se stessi è accettare le proprie differenze, non esiste nessun punto di arrivo se non la consapevolezza che ogni attore può fare da specchio al volto del mistero. Creare un personaggio significa risvegliare nell’attore una forza di libertà critica che recida la dipendenza a qualsiasi idea di regista-padrone e che asporti chirurgicamente il pregiudizio, unico vero nemico alla possibilità di affacciarsi all’oblio nella sua concreta sconfinatezza. Ho creato un testo per due attori: un uomo, una donna. Satana, il padre, la Maddalena, la figlia, il traditore, la puttana….”

Costo di partecipazione 250 €

Per iscrizioni inviare foto e curriculum vitae all’indirizzo
e-mail laboratori@nuovoteatronuovo.it

Contatti:
Nuovo Teatro Nuovo
Via Montecalvario, 16
80134 Napoli
Tfx 081/406062
Tel 081/425958

le parole si fanno… strada

Percorsi di Scrittura e Rielaborazione

A cura di
orientexpress in collaborazione con libreria Edicolè

Due diversi percorsi con il fine di avvicinare coloro che sono fuori dall’industria editoriale alla scrittura creativa e all’editing. Due opportunità di testare passioni e propensioni alla letteratura e ai suoi linguaggi.
Sono aperte le iscrizioni per i due laboratori, di scrittura creativa ed elementi di editing, uno nel mese di febbraio e uno nel mese di marzo presso la libreria Edicolè in Piazza Municipio 5, Napoli.

Licia Pizzi

7 – 21- 28 febbraio 2007
ore 17.00-19.00
Il corpo e la scrittura: viaggio dentro se stessi.
Laboratorio di scrittura creativa
tenuto da Licia Pizzi

Tre incontri durante i quali analizzare il rapporto del corpo e dell’emotività nella scrittura, attraverso la produzione di un racconto breve.

********************************************* Iaia de Marco

7 -14 – 21 marzo 2007
ore 17.00-19.00
Ricomincio daccapo… o no?
Elementi di editing per migliorare l’elaborato scritto
tenuto da Nadia Colella e Iaia de Marco

Un’introduzione alla professione di editor e alle tecniche di miglioramento del testo scritto.

**********************************************

I per/corsi pensati da OXP saranno brevi e intensivi per consentire una migliore fruibilità. Verranno curati interamente dal personale della casa editrice; si terranno presso la libreria Edicolè, in piazza Municipio n°5, Napoli . Saranno rivolti a piccoli gruppi composti da un minimo di 5 a un massimo di 15 studenti, in modo da garantire una migliore partecipazione, un approccio interno al lavoro editoriale e una formula workshop.

La partecipazione ai laboratori è gratuita.

INFORMAZIONI UTILI
Info: libreria Edicolè Napoli, Piazza Municipio, 5
tel. 081-5520262 o mail: redazione@orientexpress.na.it
www.orientexpress.na.it

Véronique Olmi

Venerdì 19 gennaio ore 21.30 presso Laboratorio Diana Salerno

“I sogni dietro la finestra”
liberamente ispirato a “In riva al mare” di Véronique Olmi

di e con Autilia Ranieri

luci scene suoni regia Teresa Di Monaco

(Presentato in anteprima nazionale alla rassegna internazionale
“Benevento – Città Spettacolo” edizione 2006)

Una madre con i suoi figli alla deriva nel mare dell’indifferenza.
Intrappolata nella rete del disegno di morte che lei stessa costruisce e nella quale si rinchiude alzando una barriera tra il suo mondo di solitudine e il mondo degli altri dove è inadeguata non adattata non amata non vista.
Come in un ciclo infinito di dolore la nostra donna ripercorre il viaggio che ha condotto lei stessa ed i suoi due figli sulla strada del non-ritorno, un viaggio senza inizio e senza fine.
L’allestimento è pensato in modo che la protagonista, chiusa in uno spazio/tempo geometrico, subisca continue metamorfosi: dapprima tesse il filo del suo disegno, poi segue il filo da lei tessuto, ed infine resta impigliata nella sua stessa trama.
La vicenda si consuma interamente nello spazio del quotidiano ma trasfigurato anomalo, aperto e soffocante assieme
A tratti la storia viene interrotta e attraversata bruscamente da rumori, oggetti, presenze, musiche…
Cosa ha elaborato questa madre negli anni della crescita dei suoi figli?
Un mondo parallelo migliore di quello reale nel quale non può e non vuole più essere da sola, deve portare con sé i figli, le uniche persone che si accorgono di lei, deve salvarli dal mondo che prima o poi li odierà e non si accorgerà di loro…

MAGGIORI INFORMAZIONI:

Venerdì 19 gennaio ore 21.30 presso Laboratorio Diana, via Portacatena-Salerno;
info: 347/6125387; il.velodimaya@hotmail.it

GIOVEDI 18 GENNAIO 2007 > TRA FOTOGRAFIA E CINEMA
museo della fotografia

Nell’ambito della mostra ALTERAZIONI il Museo di Fotografia Contemporanea presenta l’incontro TRA FOTOGRAFIA E CINEMA: NUOVI SPAZI DISCORSIVI NELL’ERA DIGITALE.

L’incontro è tenuto da Giacomo Daniele Fragapane (studioso di fotografia digitale e cinema, docente presso le università di Roma III e La Sapienza) e affronta il tema del digitale nel rapporto tra la fotografia e un’altra arte tecnologica in mutamento quale è il cinema.

Museo di Fotografia Contemporanea
Sala conferenze

giovedi 18.01.2007
ore 21.00 – 22.30

www.museofotografiacontemporanea.org