Napoli vista da Roma alla galleria 1/9 Unosunove

7 dicembre 2006

Antropologie del vedere contemporaneo: Napoli.
Alla galleria 1/9 Unosunove Arte Contemporanea sabato 9 e sabato 16 dicembre 2006.

Un progetto a cura di Chiara Vigliotti di incontri/dibattito il cui fine è quello di presentare alcuni dei più recenti eventi legati alla giovane curatela contemporanea sul territorio nazionale, utilizzando come contenitori, strutture, la cui destinazione d’uso iniziale non sia necessariamente legata all’arte contemporanea stessa e coinvolgere un pubblico che diventi fruitore, pur non essendone assolutamente esperto. Ogni ciclo di due incontri avrà luogo in una diversa galleria privata o spazio espositivo che sia a sua volta giovane sul territorio con l’intervento di giovani giornalisti e critici che collaborano con le riviste specializzate, offrendo loro la possibilità di confrontarsi in maniera diretta con chi ha materialmente dato vita ai progetti di cui gli stessi hanno scritto sulle rispettive riviste.

La prima serie che ha avuto luogo nella nuova sede romana della Galleria Antonio Battaglia ha ospitato 5 giovani curatori attivi a Roma: Lorenzo Benedetti, Raffella Guidobono, Ilaria Marotta, Francesco Stocchi e Sabrina Vedovotto.

Questo ciclo avrà come tema la città di Napoli ed interverranno : Gigiotto del Vecchio, Marco Izzolino, Luigi Giovinazzo, Stefania Palumbo e Sissa Verde negli spazi della giovane Galleria Unosunove di Roma.

1/9 Unosunove Arte Contemporanea
palazzo santacroce, via degli specchi 20 Roma
www.unosunove.com
gallery@unosunove.com
tel. 06 97613696 fax 06 97613810

PROGRAMMA


SABATO 9 DICEMBRE 2006 ORE 18.00

Luigi Giovinazzo critico e curatore indipendente vive e lavora a Napoli, presenta il progetto Expòsito – Osservatorio Giovani Artisti Napoli promosso dall’Associazione culturale ARTÈTECA. Expòsito – Osservatorio Giovani Artisti Napoli è uno strumento che mira alla creazione di una rete per la promozione dell’arte contemporanea attraverso la realizzazione di un database on-line ed alcune attività collaterali tra cui la realizzazione di una residence per artisti provenienti da altre nazioni.

Marco Izzolino critico e curatore indipendente vive e lavora a Napoli, presenta il progetto Not Gallery centro di ricerca nel quale si sperimentano prodotti e percorsi di apprendimento innovativi, capaci di diffondere al più ampio pubblico possibile, la conoscenza delle possibilità offerte dalle nuove forme di comunicazione. Come si evince dal nome, non è una vera e propria galleria d’arte, ma uno spazio che si propone di esplorare le contaminazioni tra differenti espressioni artistiche, elaborarando nuove formule che, pur avvalendosi in parte delle metodologie di lavoro che in Italia sono utilizzate esclusivamente dalle gallerie d’arte, abbiano lo scopo di orientare verso una larga diffusione di pubblico i risultati della ricerca artistica più all’avanguardia.

SABATO 16 DICEMBRE 2006 ORE 18.00
Gigiotto del Vecchio, critico e curatore indipendente vive e lavora a Napoli, presenta il progetto curatoriale fondato nel 2003 Supportico Lopez, uno spazio di promozione e diffusione dell’arte contemporanea, che prende il nome dalla strada in cui è situato, un meraviglioso vicolo nel cuore di uno dei quartieri più caratteristici e difficili di Napoli, il rione Sanità, Supportico Lopez non è una galleria, ma un project space, un luogo in cui la proposta culturale e la discussione sono protagoniste, nel tentativo di aggiungere un altro tassello all’attività ed al fermento della città di Napoli, proponendo ipotesi di confronto e collaborazione con differenti realtà e strutture, sia pubbliche che private. Supportico Lopez riprende – dopo circa due anni di stop dall’ultima stagione artistica che vide presentate le mostre di Scott King, a cura di Sonia Rosso, Sebastian Hammwohner, Luke Fowler – la sua attività con il sostegno delle curatrici indipendenti Stefania Palumbo e Sissa Verde.

Stefania Palumbo e Sissa Verde, critiche e curatrici indipendenti vivono e lavorano a Napoli presentano Fluffy Clouds (please don’t touch), progetto curatoriale vincitore del concorso bandito dall’Associazione culturale Marco Magnani di Sassari, è patrocinato dal Comune di Sassari, la cui sede espositiva sarà l’antico palazzo della Frumentaria di Sassari.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: